MIGUEL CANDELA

“HONG KONG NEVER SURRENDER”

“HONG KONG NEVER SURRENDER”

LOCATION: HONG KONG

Hong Kong è stata sconvolta dalla protesta di centinaia di migliaia di persone che hanno manifestato contro la legge di estradizione che avrebbe consentito il passaggio ‘automatico’ di sospettati da Hong Kong alla Cina continentale. Gli abitanti di Hong Kong temono che la nuova legge possa essere usata dalle autorità per colpire i nemici politici e questo potrebbe significare la fine dell’autonomia (“one country, two systems”). Anche se l’amministratore delegato, Carrie Lam, ha sospeso la legge e dichiarato che l’estradizione non è più un tema sul tavolo delle trattative, le proteste continuano e gli sviluppi rimangono incerti. La frustrazione tra i manifestanti è grande. Ad oggi le azioni di protesta proseguono, ne sono esempio l’assalto al consiglio legislativo e i continui scontri con la polizia.

ABOUT MIGUEL CANDELA

Miguel Candela è un fotografo documentarista spagnolo con sede a Hong Kong specializzato in progetti di medio e lungo termine. Si concentra su questioni umanitarie e sociali della regione dell’Asia meridionale come le minoranze e la discriminazione di genere, la tratta di esseri umani e la povertà. Documenta inoltre culture e tradizioni dal punto di vista antropologico e si occupa di temi ambientali. Miguel Candela ha collaborato con numerose ONG locali ed internazionali e ha sviluppato delle storie per l’UNDP.

Ha documentato le proteste di Hong Kong dal primo giorno delle rivolte e tuttora ne segue con particolare attenzione gli sviluppi. I suoi lavori sono stati pubblicati in diverse testate internazionali tra cui Al Jazeera, The Wall Street Journal, El Pais, CNN, Asian Geographic, Spiegel, South China Morning Post, La Repubblica, Grupo Vocento, The Diplomat, Deutsche Welle, Piel de Foto, CNNGo, La voz de Galizia.