workshop

“DOCUMENTARY STREET

PHOTOGRAPHY: SPAZI, LUCI,

COLORI E PERSONE”

Fulvio Bugani – Leica Akademie

Obiettivo del workshop, che comprenderà anche un’uscita insieme al docente, è quello di utilizzare i linguaggi della street photography in un lavoro strutturato di documentazione e reportage per raccontare storie e situazioni. Un focus particolare sarà dato alla forza narrativa di ogni singolo scatto con un accento sulla propria visione personale.

OBIETTIVO: utilizzare la street photography in un lavoro strutturato di documentazione e reportage per raccontare storie e situazioni. Un focus particolare sarà dato alla forza narrativa di ogni singolo scatto con un accento sulla propria visione personale.
10.00 incontro coi partecipanti
10.00 – 11.30 presentazione e analisi dei lavori Fulvio e teoria sulla composizione: gestione del colore e della luce
11.30 – 13.00 Scatti con Fulvio Bugani. Durante lo shooting verranno spiegate le seguenti nozioni:
Come interpretare la scena
Come gestire la luce
La percezione dello spazio intorno al fotografo
Abituare l’occhio alla percezione e all’abbinamento dei colori primari e complementari La composizione
Break dalle 13.00 alle 14.00 – pranzo libero
14.00 – 17.00 visione e analisi di alcuni scatti realizzati insieme
DETTAGLI:
Materiale richiesto: un videoproiettore o tv grande per mostrare i lavori dei corsisti. I partecipanti dovranno essere muniti della loro fotocamera per la parte pratica e possibilmente di un pc portatile con installato Lightroom o un programma di editing per la revisione finale degli scatti. 

MAX: 20 partecipanti

ABOUT FULVIO BUGANI

Fulvio Bugani è un fotografo freelance con sede a Bologna, con oltre 20 anni di esperienza. Nel 1999 ha fondato il suo studio, FOTO IMAGE, dove insegna fotografia.

Collabora attivamente con Medici Senza Frontiere e Amnesty International, per i quali ha realizzato reportage su temi sociali. Il suo lavoro è stato esposto in tutto il mondo ed è stato pubblicato sulle maggiori riviste internazionali, tra cui: TIME, LFI – Leica Fotografie International, The Guardian, Marie Claire e Cubadebate.

Tra i tanti riconoscimenti, nel 2015 è stato premiato al World Press Photo, per il suo lavoro sui transgender indonesiani, mentre il suo reportage su Cuba è stato premiato tra i 12 finalisti al Leica Oskar Barnack Award 2016. È un International Ambassador Leica e docente per le Leica Akademie.